Terapia antitrombotica nel paziente con fibrillazione atriale e sindrome coronarica acuta sottoposto a PCI

Prevalenza e prognosi La presenza di fibrillazione atriale nel paziente con sindrome coronarica acuta (SCA) da sottoporre a rivascolarizzazione percutanea (PCI) rende particolarmente complessa la gestione della terapia antitrombotica peri- e post-procedurale (1,2). Non a caso, infatti, i pazienti in fibrillazione atriale con SCA sono quelli che ricevono una terapia antitrombotica meno appropriata (3) e…